manuale_insolvenza

home / Ultimissime / Sanzioni e contenzioso / Giurisprudenza / RELAZIONE - Riflessioni sui ..

18/06/2020
RELAZIONE - Riflessioni sui recenti orientamenti in materia di riparto di giurisdizione nelle controversie aventi ad oggetto gli atti di esecuzione forzata derivanti da crediti tributari


argomento: Sanzioni e contenzioso - Giurisprudenza

La ratio  dei criteri di distinzione tra giurisdizione del Giudice Tributario e quella del Giudice dell’Esecuzione in materia di atti  dell’esecuzione forzata  derivanti da crediti tributari,  deve  basarsi  sulla diversa natura  del rapporto e  degli interessi giuridici  oggetto di  specifica tutela nelle rispettive controversie . Sulla base di tale criterio, dovrebbe essere risolto il conflitto tra giurisdizioni, sia nei casi di estinzione del credito tributario successivo al pignoramento, che in quelli della diversa fattispecie del “pignoramento  a sorpresa” esaminati dalla recente giurisprudenza . In tali ultimi casi, la situazione appare sicuramente più complessa  in quanto manca o è illegittima la notifica dell’atto presupposto e non  si è necessariamente estinto il credito tributario. Al fine di evitare duplicazioni di giudizi in relazione allo stesso atto, dovrebbe essere comunque garantita la translatio iudicii al giudice competente laddove è necessario.

Articoli Correlati: pignoramento - esecuzione forzata - giurisdizione - giudice dellíesecuzione - commissioni tributarie


COMMENTO

di Fabrizio Amatucci

1.Le diverse fattispecie  esaminate dalla giurisprudenza riguardanti   fatti estintivi del credito tributario successivi alla notifica  del pignoramento  ed i  pignoramenti a sorpresa I recenti interventi giurisprudenziali in materia di riparto di giurisdizione tra [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio



indietro