Tax News - Supplemento online alla Rivista Trimestrale di Diritto TributarioISSN 2612-5196
G. Giappichelli Editore
Articoli pių letti della rivista

Discutibili sviluppi della giurisprudenza di legittimità in tema di natura ed effetti della 'transazione fiscale' (nota a)

Con l’Ordinanza n. 13090/2022, la Suprema Corte ha stabilito che l’omologazione da parte del Tribunale fallimentare di un concordato preventivo comprensivo di ‘transazione fiscale’ ex art. 182-ter l.f. implica la cessazione della materia del contendere nel procedimento pendente dinanzi alle Corti tributarie.
di Nicolò Treglia, Dottore di ricerca in Diritto tributario, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

Il trattamento fiscale da riservare ai fini IVA all'estensione della garanzia legale relativa alla vendita di autovetture (nota a agenzia delle entrate, risposta ad interpello 12 gennaio 2023, n. 17)

Con la risposta ad interpello in epigrafe, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in ordine al regime impositivo, ai fini IVA, relativo all’estensione della garanzia legale in caso di vendita di autovetture, tenuto conto della consolidata giurisprudenza europea in materia.
di Riccardo Lancia, Dottorando di ricerca in “Diritto e Impresa”, presso l'Università LUISS Guido Carli. Avvocato in Roma

Limiti alla deducibilità forfettaria dei costi nell'accertamento induttivo

La Suprema Corte di Cassazione con le due pronunce in commento in materia di deducibilità di “costi neri” in caso di accertamento induttivo è giunta a conclusioni apparentemente contrastanti. Le due ordinanze in esame offrono lo spunto per constatare che il diverso trattamento riservato a eventuali “costi neri” afferenti a “ricavi neri” è ...
di Francesco Odoardi, Ricercatore universitario presso l'Università del Salento

Imputazione del maggior reddito accertato nell'impresa familiare

L’ordinanza della Corte di Cassazione n. 9198 del 22 marzo 2022 riafferma l’orienta­mento maggioritario della giurisprudenza secondo cui, in sede accertativa, il maggior reddito rilevato nei confronti dell’impresa familiare deve essere imputato solo all’im­prenditore e non anche ai collaboratori familiari. Nel quadro attuale, tuttavia, carenze e disallineamenti ...
di Francesco Scialpi, Dottorando di ricerca in Diritto tributario, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

La dubbia natura giuridica degli oneri generali del sistema elettrico

Con l’ordinanza interlocutoria 5 ottobre 2022, n. 28992, le Sezioni unite della Corte di Cassazione hanno chiesto l’intervento dell’Ufficio del Massimario al fine di acquisire gli elementi utili per dirimere una questione da tempo controversa riguardante il corretto inquadramento degli oneri generali del sistema elettrico e la conseguente giurisdizione. Nel caso di specie i ...
di Caterina Verrigni, Professore associato in Diritto tributario, Università di Chieti – Pescara

Sui limiti ai rimborsi d'imposta nel giudizio di ottemperanza (nota a)

L’ordinanza interviene sul tema dell’operatività delle restrizioni ai rimborsi d’imposta spettanti nell’ambito dell’ottemperanza tributaria. La Suprema corte conferma che i limiti di spesa autorizzata non possono intaccare il diritto al rimborso del contribuente ed anzi rientra fra i poteri del giudice dell’ottemperanza individuare il quomodo necessario ...
di Pietro Valluzzi, Prat. dott. commercialista in Pisa

Scambio automatico di informazioni verso paesi terzi rispetto all'Ue e diritto alla protezione dei dati personali: un percorso davvero concluso?

La disciplina in tema di protezione dei dati personali ha progressivamente assunto rilievo anche in ambito tributario. Al riguardo, merita interrogarsi circa la conformità di alcuni meccanismi automatici di scambio di informazioni di matrice fiscale attuati in base agli accordi internazionali sottoscritti sulla scia della disciplina di ‘FATCA’ e del ‘CRS’ con il ...
di Stefano Maria Ronco, Ricercatore a tempo determinato di tipo A Dipartimento di Giurisprudenza

Vizio di notifica dell'intimazione di pagamento ed esecuzione forzata: il discrimine tra giurisdizione tributaria ed ordinaria

La giurisdizione del giudice speciale si estende ad ogni questione relativa all’an o al quantum del tributo, arrestandosi unicamente di fronte agli atti dell’esecuzione forzata tributaria, pur ricomprendendo l’eccezione di prescrizione dedotta tramite l’impugnazione di atti prodromici all’esecuzione.
di Francesco Paolo Schiavone, Dottorando di ricerca in Diritto Finanziario e Tributario, Università degli studi di Napoli Federico II

La competenza amministrativa in ambito di recupero del credito r&s e parere preventivo del mise

Nel recente periodo, un orientamento giurisprudenziale ritiene non validi gli atti di recupero del credito d’imposta Ricerca e Sviluppo (periodi 2015-2019) emessi dall’Agen­zia delle Entrate in assenza di un preventivo parere del Ministero dello Sviluppo Economico. Le quattro decisioni esaminate dimostrano tuttavia la non omogeneità delle ragioni che, nelle rispettive ...
di Francesco Odoardi, Ricercatore universitario presso l'Università del Salento

L'imposizione dei dividendi in uscita verso fondi pensione extra-Ue ed extra-see alla luce della libera circolazione dei capitali

Nella sentenza in comento, la Corte di Cassazione ha espresso il seguente principio di diritto: “La previsione contenuta nel D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, art. 27, comma 3” … “può configurare un’indebita restrizione della libera circolazione dei capitali in violazione dell’art. 63 TFUE, nella parte in cui non assoggetta allo stesso trattamento ...
di Paride Zamburlini, Dottore in economia e legislazione di impresa. Università Cattolica del Sacro Cuore