manuale_insolvenza

home / Ultimissime / Sanzioni e contenzioso / Giurisprudenza / Il rapporto tra la bancarotta ..

26/06/2022
Il rapporto tra la bancarotta fraudolenta documentale e l’occultamento o distruzione delle scritture contabili: ne bis in idem?


argomento: Sanzioni e contenzioso - Giurisprudenza

  La Corte di Cassazione V sez. penale (sentenza n. 7557/2022) si è pronunciata sul rapporto tra i reati tributari, di cui al D.Lgs. 74/2000, e il reato di bancarotta fraudolenta documentale disciplinato dal codice della crisi d’impresa. Si prospetta però  la possibile violazione del principio del ne bis in idem alla luce dei criteri stabiliti dalla Corte costituzionale secondo cui la verifica circa il bis in idem, pur dovendo attingere il fatto materiale e non già la fattispecie astratta, impone di riguardarlo comunque individuando, nel comportamento sub iudice, gli elementi di sovrapponibilità fattuale rispetto alla struttura della fattispecie come prevista dal legislatore

» visualizza: il documento () scarica file

Articoli Correlati: reati tributari - bancarotta fraudolenta - ne bis in idem


COMMENTO

di Francesco Martin

1. La normativa che regola i reati tributari, il D.Lgs. 10 marzo 2000, n. 74, si è in varie occasioni confrontata e rapportata con le disposizioni del Codice penale, ovvero con altre leggi speciali che intervengono in materia penale. Proprio per la loro peculiarità tali delitti hanno [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio



indietro