mandrioli-M

home / Ultimissime / IVA / Legislazione e prassi / La cessione d’azienda e la ..

13/05/2022
La cessione d’azienda e la dislocazione dei beni nella prospettiva della territorialità IVA


argomento: IVA - Legislazione e prassi

Secondo il punto di vista dell’Amministrazione finanziaria, nella cessione d’azienda che comprenda beni, materiali o immateriali, ubicati in Stati diversi da quello in cui è dislocato il compendio oggetto di vendita, è necessario enucleare tali asset per trattarli isolatamente ai fini IVA. Con due risposte a interpello pubblicate nel corso del 2021, entrambe relative a cessioni di aziende esistenti all’estero di cui sono parte singoli beni dislocati in Italia, l’Agenzia delle entrate mostra infatti di ritenere che la norma di cui all’art. 19, direttiva n. 2006/112/CE (la quale ammette che gli Stati membri possano decidere di escludere dall’ambito delle cessioni di beni i trasferimenti di un’universalità totale o parziale di beni) vada intesa come riferita ai complessi aziendali interamente esistenti in un solo Stato. Si tratta di un orientamento che non pare tuttavia perfettamente aderente alla norma comunitaria, perlomeno sulla base delle indicazioni ritraibili dalla giurisprudenza in materia.

Articoli Correlati: cessione d - territorialità - beni immateriali


COMMENTO

di Massimo Sirri - Riccardo Zavatta

Con due interventi pubblicati nel corso del 2021, l’Agenzia delle entrate porta all’attenzione la questione della rilevanza territoriale delle operazioni di cessioni d’azienda nel cui ambito siano compresi beni che non sono tutti ubicati nello stesso Stato. Nello specifico, la [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio



indietro